Responsabilità e assicurazione per utenti di droni ad uso ricreativo e sportivo

In Europa, qualsiasi mezzo operante in aria è considerato dalla legge come un aeromobile, inclusi i droni. Indipendentemente da peso, dimensioni e velocità propri, un drone può causare danni ingenti a persone e cose. Esempi dalla vita reale includono:

  • Lesioni corporali, come nel caso dei bambini danneggiati permanentemente dal propulsore di un drone 
  • Danni materiali, come ad esempio i droni che si schiantano sulle auto

In caso di incidente col drone, come pilota o proprietario del drone dovrete farvi identificare dalla persona lesa e dalle autorità. Potreste anche dover pagare un risarcimento per la vittima, con importi che possono variare significativamente a seconda della nazione.

Di conseguenza, al fine di evitare l’esposizione a un grande rischio finanziario, dovreste come minimo verificare che la vostra assicurazione o quella del proprietario dell’abitazione coprano I danni causati dalle attività dei droni ad uso ricreativo e sportivo. In caso contrario, si consiglia vivamente di chiedere al vostro assicuratore di aggiungere questa copertura, o l'acquisto di un’assicurazione specifica per i droni. In alcuni Stati membri dell'UE tale assicurazione è obbligatoria e deve anche essere attiva prima di volare.

In ogni caso, si dovrebbero leggere attentamente i termini e le condizioni della polizza di assicurazione (tra cui copertura geografica) e fare in modo di rispettarli durante il volo.